Corso di elettrificazione dei veicoli: consegnati i diplomi ai dipendenti Vitesco

09 Luglio 2021
325
VIEW

Fornire le competenze chiave per affrontare le sfide del futuro sulla mobilità smart e sostenibile, riconvertedo la produzione dell’azienda verso l’elettrificazione dei veicoli. Queste le finalità del corso di perfezionamento in “Automotive Electronics and Powertrain Electrification” che da febbraio a dicembre 2020 ha coinvolto 100 dipendenti delle sedi di S. Piero a Grado e Fauglia di Vitesco Technologies.

 

 

Giovedì 8 luglio la consegna ufficiale dei diplomi, con una cerimonia che si è svolta nel giardino del Polo Tecnologico di Navacchio. Presenti il Rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella,  l’assessora al lavoro, alla formazione, all'università e alla ricerca della Regione Toscana Alessandra Nardini e il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo. Per il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione il direttore Andrea Caiti, il responsabile del corso di perfezionamento Sergio Saponara e il coordinatore dei laboratori Crosslab per l’Industria 4.0 Giuseppe Anastasi. Con loro, rappresentanti di Vitesco e Unione Industriali Pisa.

La cerimonia di conferimento è stata preceduta da una visita del rettore e del presidente del Consiglio Regionale ai laboratori Crosslab, un centro di eccellenza per il trasferimento tecnologico della ricerca di avanguardia su industria 4.0, che vede la stretta collaborazione tra scienziati e imprese.

“I nostri docenti hanno trasmesso conoscenze chiave per lo sviluppo della componentistica di auto ibride ed elettriche – spiega Andrea Caiti, direttore del DII –  per quasi 500 ore di lezioni e laboratori, in modo tale che gli stabilimenti pisani di Vitesco abbiano la possibilità di innovare e quindi rimanere strategici, con una ricaduta importante sul tessuto produttivo e sociale del territorio”.

Da sinistra il coordinatore dei laboratori CrossLab Giuseppe Anastasi, il presidente del Polo Tecnologico Andrea Di Benedetto, il Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, il Rettore dell'Università di Pisa Paolo Mancarella, il Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione Andrea Caiti, il vicedirettore Fulvio Gini.

"Con la cerimonia di oggi si chiude un percorso di formazione molto importante per il nostro territorio - commenta il rettore, Paolo Mancarella - Esempio virtuoso di quella collaborazione tra istituzioni, aziende e Università che qui a Pisa è ormai una tradizione. In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo è, d’altronde, fondamentale mettere in campo ogni energia positiva utile al rilancio del nostro Paese e della nostra economia. E questo è lo spirito con cui è nato il corso di perfezionamento in “Automotive Electronics and Powertrain Electrification”, figlio della preziosa sinergia che negli anni si è consolidata tra il nostro Ateneo, l’Unione Industriali e la Regione Toscana".

 

Il corso di perfezionamento è stato cofinanziato dalla Regione Toscana tramite voucher formativi. “Un segnale importante per il nostro territorio e per il tessuto produttivo toscano – afferma l’assessora regionale al lavoro, alla formazione, all'università e alla ricerca Alessandra Nardini - La Regione sostiene i percorsi di formazione e aggiornamento delle competenze di lavoratrici e lavoratori, in questo caso dipendenti della Vitesco, dando loro gli strumenti per affrontare  la transizione che questo settore sta vivendo e vivrà. L'obiettivo principale è quello di garantire stabilità ad un insediamento industriale fondamentale per l’occupazione e lo sviluppo di quest'area. Voglio sottolineare quanto sia stata fondamentale e assolutamente preziosa la sinergia tra Università, Regione e mondo dell'impresa. Da parte nostra continueremo a dare il massimo contributo sia per affrontare le sfide del futuro sulla mobilità smart e sostenibile che per sostenere la permanenza di siti come questi sul nostro territorio."

 

 

“Fare innovazione e anticipare il futuro è possibile – aggiunge il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo - E la collaborazione tra la Vitesco Technologies del gruppo Continental, la Regione Toscana, l’Unione Industriali di Pisa e il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa ne è la migliore dimostrazione. Con questo accordo non solo salviamo dei post di lavoro, non solo andiamo verso una produzione di motori elettrici innovativi e rispettosi dell'ambiente, ma inauguriamo una buona pratica importante: formare i lavoratori per salvare i posti di lavoro, la produzione e soprattutto rendere innovativa e attrattivo per altri investitori un territorio. Qui abbiamo la prova che la riconversione ecologica del sistema produttivo non solo è auspicabile, ma che , unendo le qualità dell’investitore privato con le qualità delle istituzioni pubbliche, è anche la leva più produttiva da azionare per realizzare veramente un futuro di crescita attenta alla qualità della vita sia dal punto di vista ambientale che sociale”.

“Guardiamo con ottimismo al futuro accettando la sfida della trasformazione - conclude il direttore di stabilimento Vitesco Riccardo Toncelli – Con il programma di qualificazione di Vitesco Technologies possiamo valorizzare i nostri punti di forza, come le competenze e la passione che questo stabilimento ha sempre espresso".