Progetto CORSAIR

DII-Unipi

 

Responsabile: Prof. Luca Fanucci

 

Università di Pisa
Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione
Progetto co-finanziato dal POS FESR Toscana 2014-2020
Bando 1 – Progetti Strategici di ricerca e sviluppo

 

Progetto: CORSAIR

Cloud Oriented Radiation Sensor for Advanced Investigation of Rocks


italiano 

La finalità del progetto CORSAIR è la realizzazione di un sistema cyberfisico per la rivelazione, identificazione e quantificazione della concentrazione radioattiva nei materiali lapidei, nonché l’identificazione e tracciabilità delle singole lastre di materiale all’interno della filiera industriale legata alla loro lavorazione ed utilizzo.
I vantaggi del sistema proposto risiedono nella capacità di svolgere in maniera automatica un’azione di misurazione e validazione del prodotto industriale in modo versatile all’interno della filiera, consentendo di integrare le informazioni radiometriche con le caratteristiche litografiche, chimiche, fisico-meccaniche e visive del materiale lapideo grazie ad una piattaforma web-based e la condivisione via cloud dei dati. Utilizzando tecniche di RFID-tagging sarà inoltre possibile assicurare la tracciabilità delle singole lastre di materiale e permettere validazioni in base alle normative vigenti nei paesi di esportazione dei materiali.
I componenti del sistema CORSAIR sono:

  • Uno spettrometro Gamma con elettronica di elaborazione embedded;
  • Un sotto-sistema di posizionamento e movimentazione meccanica della lastra;
  • Un insieme di sensori di posizione e misura delle distanze, sensori di temperatura, fotocamera, ecc.,
  • Un sotto-sistema di apposizione, lettura e scrittura di tag RFID;
  • Un sotto-sistema di gestione e controllo del processo che consenta l’integrazione complessiva di sensori e attuatori nel processo di produzione;
  • Una piattaforma software Cloud-based (SaaS) multi-utente, multi-profilo con database centralizzato per il salvataggio e l’utilizzo dei dati di tracciabilità delle lastre.

Nel progetto è prevista una fase finale di validazione in-situ del sistema sviluppato.
Il sistema CORSAIR rappresenta uno strumento di valorizzazione per il settore della lavorazione lapidea, che non solo consente un allineamento a livello di direttiva EU, ma offre potenzialmente sia una vetrina commerciale, sia un’opportunità per ridurre i costi di gestione logistico/amministrativa della lavorazione, garantendo al contempo una tracciabilità completa dei prodotti finiti.
Il gruppo di lavoro è composto da: CAEN Sys srl (capofila), Dipartimento di Ingegneria dell’informazione (DII) dell’Università di Pisa, ELSE NUCLEAR srl, HYDEA spa.
Nel progetto DII parteciperà alla progettazione del sistema CORSAIR, nelle attività di sviluppo ed integrazione della sensoristica e del software di controllo dell’automazione del processo, implementati su sistemi embedded. Inoltre, il DII si occuperà dello sviluppo e messa in opera della piattaforma Cloud per la gestione dei dati di tracciabilità. Infine, il DII si occuperà anche della disseminazione dei risultati nelle comunità scientifiche di riferimento. Tutto questo consentirà al DII di consolidare il know-how e rafforzare il suo posizionamento nel settore delle tecnologie Elettroniche e ICT nel contesto dell’Industry 4.0.
Per queste attività il DII riceverà dalla regione Toscana un finanziamento di Euro 138.000,00 Euro, a fronte di un budget di attività di Euro 276.000,00.

 

 

inglese

 

The purpose of CORSAIR project is the realization of a cyber-physical system for the detection, identification and estimate of radioactivity concentration on stone materials, as well as identification and traceability of single stone plate within the industry supply chain dedicated to their manufacturing and employment.
The advantages of proposed system lies in the ability of automating the processes of measurement and validation of the industrial product in a flexible way within the industrial supply chain, enabling the integration of radiometric information and lithographic, chemical, physical, mechanical and visual properties of stone materials by means of a web-based platform and a cloud data sharing model. The adoption of RFID-tagging techniques will ensure the traceability and validation of single stone plates with respect for the legislation of exporting countries.
The CORSAIR system components are:

  • a Gamma spectrometer with compact electronics elaboration units embedded;
  • a subsystem for the positioning and movements of the stone plates;
  • a set of sensors dedicated to acquire position, distances, temperatures, images etc…;
  • a subsystem for the RFID tag placement, reading and writing;
  • a subsystem for the control and management of sensor and actuators integration process;
  • a multi-user, multi-profile, Cloud-based software platform (SaaS), with a centralized database dedicated to the storage of data regarding the plates traceability.

The project foresees a final phase of in-site validation of the developed system.
CORSAIR system represents an enhancement for the stone manufacturing industry, not only because it represents a compliance with the EU guidelines, but even because reduces logistic and administrative management costs for the manufacturing supply chain as well as ensuring complete traceability of the final product.
The working group for the CORSAIR project is composed by: CAEN Sys srl (leader), Department of Information Engineering (DII) of University of Pisa, ELSE NUCLEAR srl, HYDEA spa.
During the project DII will take part in the design of CORSAIR system, in the activities of development and integration of sensors and of process automation control software, implemented by means of embedded systems. Moreover, DII will take care of the cloud traceability data management platform implementation, as well as the result dissemination on reference scientific community. The undertaking of these activities will enable DII to consolidate the know-how and strengthen its position in electronics and ICT technologies in the Industry 4.0 area.
DII will be rewarded with 138.000 Euro founding from Tuscany Region, in relation to a 276.000 Euro total activity budget.

 

 

Loghi Progetti Regionali