Seminari del DII e Cybersecurity Master: la protezione delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici

23 Ottobre 2020
48
VIEW

Per iscriversi al webinar mandare un'email a master-security@iet.unipi.it

 

 

Abstract

La direttiva NIS ha imposto l’obbligo agli Operatori di Servizi Essenziali (OSE), operanti nei settori dell’energia, dei trasporti, della salute, dell’ambiente e nell’ambito finanziario, di adottare misure di sicurezza informatica. Con diversa e specifica normativa, è stato disposto analogo obbligo per gli Operatori di comunicazioni elettroniche. Il seminario analizza le misure previste e le modalità da seguire per corrispondere alle previsioni normative, anche alla luce della più recente norma sul perimetro nazionale di sicurezza cibernetica”, e del Regolamento “Cybersecurity ACT” che ha introdotto, a livello europeo, un framework unico di certificazione di sicurezza informatica.

 

Bio

Laureata in Fisica presso l’Università di Pisa, dopo alcune esperienze di docenza di materie scientifiche in varie scuole, è stata Consigliere TLC presso il Ministero delle Poste e Telecomunicazioni ed in questo ruolo, presso l’Ufficio tecnico regionale toscano, si è occupata di controllo di servizi di TLC, assumendo nel 2000 la dirigenza dell’Ispettorato Territoriale della Toscana del Ministero delle Comunicazioni. Nominata nel 2008 direttore generale dell’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione del Ministero dello Sviluppo Economico si è occupata di tecnologie innovative, progetti europei, internet governance, sicurezza informatica e certificazione. Delegata a rappresentare l’Italia nel Management Board di ENISA e nel GAC di ICANN ed il Ministero dello Sviluppo Economico sui più importanti tavoli nazionali ed europei in tema di cybersecurity. Ha avviato nel 2014 il CERT nazionale, per supportare imprese e cittadini contro gli attacchi informatici e nel 2019 il CVCN (Centro di Valutazione e Certificazione Nazionale). In quiescenza dal 2019, continua ad occuparsi di cybersecurity ed a promuovere, a titolo personale, l’iniziativa europea “Women4Cyber”, di cui è stata nel 2019 membro fondatore.