Lezione di saluto della professoressa Lazzerini, una delle pioniere dell'Intelligenza Artificiale a Pisa

23 Aprile 2024
1145
VIEW

Si è tenuta lunedì 22 aprile la lectio magistralis "Intelligenza Artificiale, una compagna di vita" di Beatrice Lazzerini, dal 2000 professoressa ordinaria di Ingegneria Informatica al Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa.

Nella sua attività di ricerca, si è dedicata ininterrottamente all'intelligenza artificiale, concentrandosi su reti neurali, sistemi fuzzy, e computazione evolutiva.

“Il mio percorso accademico - racconta Beatrice Lazzerini - ha coinciso con lo sviluppo sempre più sostenuto dell’Intelligenza Artificiale, l’insieme di tecniche che cercano di riprodurre o emulare l’intelligenza umana. Il termine Intelligenza Artificiale è nato nel 1956, coniato da John McCarthy dopo le ricerche di diversi pionieri, primo tra tutti Alan Turing, che nel 1950 propose il celebre “Test di Turing”, secondo il quale una macchina può essere considerata “intelligente” se il suo comportamento, osservato da un essere umano, appare indistinguibile da quello di una persona. Dalle prime manipolazioni simboliche fino ai sistemi esperti e alle reti neurali, siamo arrivati, negli anni ‘90, a elaborare sistemi intelligenti in grado di apprendere da soli, in un processo chiamato “apprendimento automatico”. L’apprendimento automatico include l’“apprendimento profondo”, che si basa su diversi livelli di rappresentazione dell’informazione. A partire dal 2010, l’apprendimento profondo ha rivoluzionato l’apprendimento automatico in molteplici ambiti, quali l’elaborazione di immagini, il riconoscimento vocale, la traduzione automatica, la generazione di testo, la guida autonoma, ponendo le basi perché l’Intelligenza Artificiale permeasse quasi tutti gli ambiti della società odierna. All’interno del Dipartimento, di conseguenza, oggi si integra con tutti i campi di ricerca, dalla robotica fino alla medicina del futuro, passando attraverso le ricerche per Industria 4.0 e 5.0”. 

 

Proprio seguendo lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale - prosegue - sono innumerevoli le applicazioni ideate e realizzate in questi anni di ricerca all’Università di Pisa per classificazione ed elaborazione delle immagini, riconoscimento di testo manoscritto, analisi e gestione del rischio, diagnosi, predizione, ottimizzazione multi-obiettivo, multi-criteria decision-making, affective computing, sentiment analysis, salute e sicurezza sul lavoro, e ottimizzazione dei processi industriali”.

Beatrice Lazzerini si è laureata in Scienze dell’Informazione presso l'Università di Pisa, e in Ingegneria Informatica presso l'Università di Firenze. È stata titolare di vari insegnamenti, fra i quali “Intelligent Systems” per il Corso di Laurea Magistrale in Computer Engineering, e “Computational Intelligence and Deep Learning” per il Corso di Laurea Magistrale in Artificial Intelligence and Data Engineering dell'Università di Pisa. Nel 2002, ha contribuito alla nascita di due corsi di laurea specialistica in Ingegneria Informatica e Ingegneria Informatica per la Gestione d'Azienda. Da febbraio 2003 a ottobre 2010, è stata presidente del Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica per la Gestione d'Azienda presso l'Università di Pisa. È autrice di 7 libri e oltre 250 articoli pubblicati su prestigiose riviste e atti di conferenze internazionali. Nei vari anni di attività, è stata inoltre presidente di molteplici commissioni istituzionali ed è stata responsabile di numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali.