INSIDERAIN

 

Responsabile: Prof. Filippo Giannetti

 

Università di Pisa
Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione

Progetto co-finanziato dal POS FESR Toscana 2014-2020
Bando 2 – Progetti di ricerca e sviluppo per MPMI

 

Progetto: INSIDERAIN

INStruments for Intelligent Detection and Estimation of Rain for Agricultural Innovation

Le attività umane, seppur in modo diverso, sono in gran parte condizionate dal tempo meteorologico e per questo motivo la raccolta e l’analisi dei dati meteorologici assumono sempre maggiore importanza. In particolare, negli ultimi decenni, a causa dei cambiamenti climatici, è aumentata la frequenza di eventi meteorologici estremi, con periodi caratterizzati da un eccesso di pioggia seguiti da periodi di carenza idrica, con ingenti danni a coltivazioni, strutture e infrastrutture.
In questo contesto, il monitoraggio delle precipitazioni sul territorio risulta di fondamentale importanza per il settore agronomico perché consente alle aziende agrarie di prendere decisioni strategiche al fine di migliorare la qualità della produzione e di gestire i rischi.
Inoltre, il monitoraggio delle precipitazioni permette agli amministratori pubblici di garantire un livello adeguato di sicurezza per le persone che vivono sul territorio attraverso l’attuazione di interventi rivolti a mitigare l’impatto del rischio idrogeologico, spesso legati ad eventi intensi concentrati sia nel tempo che nello spazio sempre più frequenti nelle aree mediterranee.
Tuttavia, per essere veramente efficace, la stima di precipitazione al suolo deve essere fornita attraverso di mappe di precipitazione che devono essere caratterizzate da:
- precisione nella misura del tasso di precipitazioni,
- completezza, continuità ed elevata risoluzione spazio-temporale,
- ritardi trascurabili nella generazione della mappa rispetto all’acquisizione delle misure, in modo da adottare misure tempestive per prevenire o ridurre il rischio correlato ad eventi intensi a rapida evoluzione.
Il progetto INSIDERAIN si pone l’obiettivo di soddisfare tali requisiti attraverso lo sviluppo di:
- uno strumento innovativo che integra le convenzionali tecniche di misura pluviometrica con misure di attenuazione dei segnali di comunicazione satellitare,
- algoritmi di spazializzazione che consentano di ottenere da questi sensori una mappa di precipitazione.
I vantaggi derivanti della realizzazione di tale sistema sono:
- costi più contenuti anche in termini di gestione rispetto a tecnologie attuali come i radar meteorologici,
- misurazione ad alta risoluzione temporale dell’intensità di precipitazione istantanea oscurate (anche parzialmente) per i radar meteorologici, grazie anche alla possibilità di avere una misurazione dei dati continua nel tempo grazie alla rete di terminali della piattaforma EUROBIS,
- nessuna emissione elettromagnetica in quanto il sistema sfrutta segnali emessi per scopi differenti e non introduce ulteriori emissioni.
Per queste attività il DII riceverà dalla regione Toscana un finanziamento di Euro 67.005,00.