Giovedì, 01 Febbraio 2018 10:31

Due progetti del DII finanziati dal MIT-UNIPI: le ricerche riguarderanno assistenza a ipovedenti tramite dispositivi aptici e motori elettrici del futuro

Provengono tutti dalla Scuola di Ingegneria i progetti di ricerca selezionati nell’ambito della sesta call del MIT-UNIPI Project, l'iniziativa che dal 2012 promuove collaborazioni tra gruppi di ricerca dell'Università di Pisa e del Massachusetts Institute of Technology (MIT). Tra le proposte arrivate, ne sono state selezionate 5 per un finanziamento totale di 40.000 euro. Le ricerche sono tutte ad alto contenuto tecnologico e riguardano ambiti di forte innovazione.

Le attività dei progetti, coordinate da un Principal Investigator (PI) del DII e da uno del MIT, si svolgeranno da gennaio 2018 ad agosto 2019. Il contributo dell’Ateneo finanzia le spese di viaggio, vitto e alloggio del gruppo di ricerca pisano che si recherà a Boston. Analogamente il MIT finanzia le spese di viaggio, vitto e alloggio del suo gruppo di ricerca che si recherà a Pisa.

Per il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione i progetti selezionati sono

 

Haptic Assistance in Autonomous Walking for Visually Impaired People

Matteo Bianchi, Lucia Pallottino e Antonio Bicchi

 

bianchi_pallottino_bicchi.jpg

Scopo del progetto è mettere a punto dispositivi tattili per il supportare persone ipovedenti e metterli in grado di passeggiare senza bisogno di ulteriori aiuti. Questo andrà così ad aumentare considerevolmente la loro autonomia personale, migliorando la qualità della loro vita, ma anche riducendo considerevolmente costi sociali e sanitari. Il dispositivo che verrà sviluppato sarà poco invasivo e indossabile, e basato su stimoli tattili che verranno forniti sulla base di dati visivi acquisiti da sistemi altrettanto poco invasivi, e guideranno la persona ipovedente in modo che eviti ostacoli e possa raggiungere il luogo di destinazione in modo sicuro, grazie all’integrazione ad alto livello di mappe e GPS.

 

Modeling and Design of Safe and Sustainable Smart Drives for E-vehicles

Sergio Saponara

Saponara

La ricerca intende fare fronte alla necessità di progettare  e sviluppare nuove architetture per motori elettrici da applicare su veicoli, che assicurino alte prestazioni, affidabilità anche quando si trovano ad operare in ambienti ostili, per esempio a causa di vibrazioni, variazioni di temperatura , umidità, interferenze elettromagnetiche, e, infine, garantiscano di poter risparmiare energia in modo efficiente. Verranno quindi messe a punto soluzioni innovative per motori elettrici e generatori compatti, energeticamente efficienti, funzionali e sicuri, provvisti di sensoristica ed elettronica di controllo.
Queste soluzioni innovative permetteranno di superare i problemi degli odierni motori magnetici, che si smagnetizzano a temperature alte e garantiscono buone prestazioni solo se il veicolo si mantiene entro un range ridotto di velocità.
Chiave per una progettazioni così complessa sarà l’integrazione tra le competenze elevate sui motori elettrici del gruppo di ricerca del MIT con quelle su elettronica per sensoristica e controllo del gruppo di ricerca del DII.