Martedì, 08 Maggio 2018 15:00

Un nuovo metro per le emozioni - la ricerca sulla copertina della rivista "IEEE Biomedical and Health Informatics"

Le emozioni si possono misurare? Con che metro?

Una risposta affermativa a questa domanda arriva dal gruppo Computational Physiology and Biomedical Instruments del Centro di Ricerca dell'Università di Pisa "E. Piaggio"  e del Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione, e conquista la copertina della rivista "Biomedical and Health Informatics" dell’IEEE.

Lo studio propone  un metodo innovativo per mettere in relazione dati derivanti dalla misurazione della frequenza cardiaca, tramite elettrocardiogramma, con le emozioni che il soggetto prova in quel momento.

Questa metodologia apre la strada alla possibilità di enormi passi avanti nella diagnosi e valutazione di patologie come depressione e bipolarismo, che possono sfuggire ad una analisi fondata sulle sensazioni che il paziente riporta e sui suoi comportamenti, ma che ora possono essere diagnosticate precocemente tramite la lettura di segnali fisici, come il battito del cuore.

Gli autori della ricerca sono Mimma NardelliAlberto GrecoGaetano ValenzaEnzo Pasquale Scilingo.